Mobilità e sostenibilità

Mobilità e sostenibilità devono essere perseguite in forte sinergia attraverso alcuni principali obiettivi:

  • Rafforzamento della mobilità attraverso mezzi pubblici diretti  (metropolitana leggera) che sia fortemente competitiva per il collegamento Quartu – Cagliari (a partire da Pizz’e Serra / M. Rosso), riducendo l’impatto di viale Marconi e analogamente Flumini – Cagliari  viale Poetto. Le ipotesi possono essere attarverso il Poetto, attraverso is Arenas o lungo SS554 e passaggio su Selargius.
  • Adozione di tutte le politiche di  car pooling (più utenti condividono un viaggio su un mezzo privato di uno dei partecipanti) e di  car sharing (mezzi condivisi da più utenti), con il supporto di applicazioni mobile di supporto 
  • Raccordo tra l’arteria di viale Marconi e la SS554 e il Poetto diminuendo l’impatto sul nucleo centrale urbano di Quartu
  • Riqualificazione della SS 554 attraverso una sua valorizzazione anche attarverso una sua riconcezione anche in ottica paesaggistica.  Gli interventi previsti sono descritti qui.
  • Intervento urgente e sollecitazione per la sistemazione del tratto rovinato della nuova SS554.
  • Messa in sicurezza e miglioramento delle strade e dell’illuminazione, delle aree pedonali e ciclistiche dell’asse viario  dal Poetto e Margine Rosso a Flumini.
  • Intervento urgente per la messa in sicurezza sulla via dell’Autonomia Sarda

 

Sono di interesse le sollecitazioni del prof Annunziata relativamente alla SS554, che alleghiamo nella sua forma originale  nella lettera scritta all’Unione Sarda il 15 maggio

Sent: Friday, May 15, 2015 10:48 AM
Subject: S.S. n° 554 – comune di Quartu S.E.
Gent.mo dott.
A.MURONI
Direttore de “L’Unione Sarda”
L’attuale S.S. n° 554 è interessata da interventi tesi al miglioramento delle condizioni di sicurezza, mediante la riduzione delle intersezioni a raso e la trasformazione di alcune di esse in rotatorie. Al momento è escluso l’adeguamento della sezione stradale, che pure sarebbe necessario.
A mio avviso si rende necessario l’affiancamento alla strada, in una logica di politica dei trasporti per l’area urbana di Cagliari, di una metropolitana leggera da “Margine Rosso” a Monserrato e da qui all’aeroporto di Elmas. La situazione di congestione viaria ne verrebbe alleviata dall’esistenza di un offerta di trasporto collettivo alternativa e nello stesso corridoio della S.S. n° 554.
Per quanto riguarda la strada in comune di Quartu sono previste rotatorie e la trasformazione della strada stessa perchè assuma le funzioni di strada urbana (strada interquartieri), sistemando tutti quegli arredi rivolti al soddisfacimento dei flussi pedonali e ciclabili, delle linee di trasporto collettivo e delle esigenze legate alla sosta ed al parcheggio; tra l’altro sono previsti gli impianti di illuminazione assolutamente necessari.
Non si può non essere d’accordo; e tuttavia ho una perplessità.
Tra gli interventi prrogettati per l’adeguamento della S.S. n° 554 è la trasformazione dello svincolo “a trombetta” di Quartucciu in uno svincolo che dia una connessione diretta tra la S.S. n° 554 e la S.S. n° 125 (indicato come lotto L6).
Proprio per garantire la nuova funzione di asse urbano del tratto precedentemente indicato è necessario scaricarlo di una parte dei flussi veicolari che provengono dalla litoranea “Quartu S.E. – Villasimius” e dalla S.S. n° 125. Indubbiamente la trasformazione dello svincolo di Quartucciu è l’intervento di gran lunga più costoso di quello di prossima attuazione e tuttavia corrisponde ad una visione strategica dell’organizzazione della rete viaria dell’area urbana di Cagliari che ne avrebbe consigliato il contestuale finanziamento.
Nel momento ove si decide di assegnare realisticamente una nuova funzione ad una strada esistente perchè non creare le premesse perchè questa funzione sia garantita e non compromessa da quel tipo di traffico, che oggi la percorre, e che certamente non è stato pensato come fruitore del nuovo asse urbano ?
Ancora, quando si parla di adeguamento delle funzioni delle strade esisteenti mi chiedo perchè non considerare il tratto della “Quartu-Villasimius” da Quartu fino a Terra Mala come strada urbana, finalmente a vantaggio delle residenze primarie che gravitano quotidianamente su questa strada.
E’ certamente necessario che la nuova S.S. n° 125 e la nuova S.S. n° 554 siano una reale alternativa !
Sono consapevole di essere stato lungo, ma città metropolitana, a mio avviso, comporta sempre una visione strategica d’area, che ancora non vedo !
Cordiali saluti
F.Annunziata
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: